Unplugged Wedding

Smartphone, tablet e social media sono senza dubbio simboli del nostro tempo.
Qualsiasi occasione è buona per scattare una fotografia e subito condividerla su Facebook o Instagram, o mandarla con Whatsapp ai propri contatti per mostrare quel che sta succedendo.

Il matrimonio non fa eccezione, anzi è forse l’occasione più gettonata.
Se un amico o il parente si alza per fare la sua foto “irrinunciabile” non si scandalizza certo nessuno ed a nessuno da’ fastidio.
Purtroppo sembra invece che tutti, ma proprio tutti, si sentano obbligati a fotografare la coppia di sposini.
Spesso si verificano situazioni a dir poco grottesche ed imbarazzanti, specialmente durante la cerimonia, quando l’attenzione dovrebbe invece essere ai massimi livelli.
Mancanza di rispetto nei confronti degli sposi, della cerimonia, dei pochi presenti che vorrebbero  assaporarla in tutta la sua solennità, ma che troppo spesso viene declassata a bagarre, anche se l’officiante si raccomanda di mantenere un contegno rispettoso.

Gli sposi hanno sicuramente cercato di organizzare tutto al meglio ed il fatto che ti abbiano scelto come invitato, dovrebbe darti la soddisfazione di sentirti parte di qualcosa di grande ed importante per loro. E per te. La tua fotografia fatta col telefonino non è proprio necessaria.
Nessuno sembra essere consapevole che gli sposi hanno ingaggiato un fotografo professionista per raccogliere le testimonianze del loro giorno più bello.
E che il fotografo potrebbe trovarsi in condizioni sfavorevoli o addirittura potrebbe mancare scatti importanti, proprio grazie all’invadenza dell’invitato che si sporge o usa l’inopportuno flash per ottenere una brutta fotografia che non interessa a nessuno.

Ancora una volta, però, sembra che il trend stia cambiando. E ancora una volta sono gli States che anticipano i tempi. Mi auguro che questa nuova tendenza venga presto abbracciata da tutti.

Nel frattempo ti invito a guardare questo video. La parodia di un matrimonio e dei troppi invitati esuberanti, sicuramente esagerata, ma non così lontana dalla realtà…

Unplugged from on Vimeo.